Isole Ionie

In Grecia in traghetto: Igoumenitsa

Dall'Italia alla Grecia in traghetto con la Anek Lines

In questo periodo dell’anno, tra Dicembre e Gennaio, molti di noi iniziano a pensare all’estate, alle vacanze…in particolare io – e molto probabilmente anche voi che state leggendo – penso alla Grecia.

Come arrivare in Grecia

Quando si inizia a pianificare un viaggio, la prima cosa che in genere si fa è cercare il modo per raggiungere la destinazione che ci interessa: come si raggiunge la Grecia? In aereo, certo, sia con voli di linea che con le tante compagnie low cost che collegano l’ Italia a moltissime destinazioni in terra ellenica. Volare in Grecia ci appare spesso come la soluzione più pratica e più economica, ma è davvero così?

Da alcuni anni i voli per la Grecia stanno diventando sempre più cari e soprattutto se le nostre ferie coincidono con l’ alta stagione, i prezzi talvolta sono davvero improponibili: l’alternativa c’è ed ha moltissimi vantaggi, l’alternativa si chiama traghetto!

Dall’Italia infatti, durante tutto l’anno, è possibile raggiungere la Grecia in traghetto, partendo da Venezia, Ancona o Bari.

Dall'Italia alla Grecia in traghetto Anek Lines
Dall’Italia alla Grecia in traghetto con la Anek Lines

Quali sono i vantaggi del viaggio in traghetto?

  • in traghetto in genere ci imbarchiamo con la nostra auto o moto e quindi non abbiamo poi la necessità di dover noleggiare un mezzo una volta in Grecia (lo scorso anno per due settimane di noleggio auto alle Sporadi ho speso quasi 700 euro!)

  • le limitazioni sui bagagli che ci sono viaggiando in aereo non ci sono se si prende il traghetto, che permette di portarsi dietro bagagli di qualsiasi peso e dimensione, senza il pensiero dei controlli al check in!! Inoltre, una volta in Grecia, potrete acquistare olive, miele, regali di qualsiasi tipo e quant altro vi venga in mente, sempre senza dover pensare: ma entrerà in valigia? 😉

  • il traghetto è la soluzione migliore per chi ama i viaggi on the road e non ha intenzione di stare fermo in un posto per tutta la vacanza: con la propria auto infatti è possibile imbarcarsi e cambiare isola, mentre con l’auto a noleggio questo spesso è impossibile perchè le compagnie di autonoleggio quasi sempre vietano di portare i mezzi noleggiati sui traghetti. Ad esempio lo scorso anno ho contattato quasi tutti gli autonoleggi di Corfù ma neanche uno mi ha permesso di traghettare l’auto ad Igoumenitsa!

Personalmente ho usato più volte il traghetto per recarmi in Grecia, la trovo una soluzione pratica e conveniente ed anche per la prossima estate utilizzerò questo mezzo: mi imbarcherò con la Anek Lines ad Ancona ed arriverò ad Igoumenitsa! Ho prenotato proprio in questi giorni approfittando dello sconto del 20% riservato a chi prenota entro il 29/02/20!

Sconto del 20% su tutti i traghetti della Anek Lines prenotando entro il 29/02/20

Quali destinazioni si possono raggiungere da Igoumenitsa?

Igoumenitsa è una cittadina famosa soprattutto per il suo porto, che è uno dei più importanti della Grecia. Da Igoumenitsa si può raggiungere qualsiasi località greca, ma se non vogliamo macinare centinaia di kilometri, le destinazioni che possiamo raggiungere più facilmente sono le seguenti:

  • possiamo rimanere sulla costa dell’Epiro, dove si trovano le bellissime cittadine si Parga e Syvota, famose per il loro splendido mare! Io sono stata a Syvota a Settembre dello scorso anno per una vacanza all’insegna del solo mare: in una settimana ho visitato moltissime spiagge meravigliose, ogni giorno diverse!
Da Igoumenitsa si può raggiungere facilmente Syvota, sulla costa dell'Epiro
La spiaggia di Bella Vraka, nei pressi di Syvota
  • Da Igoumenitsa, percorrendo la strada litoranea, in circa un’ ora si raggiunge l’isola di Lefkada, una delle perle del Mar Ionio e l’unica isola greca per la quale non serve un ulteriore traghetto, dato che è collegata alla terraferma da un ponte mobile! Le sue dimensioni contenute consentono di muoversi facilmente in auto con brevi tragitti alla scoperta di ogni angolo di paradiso che ha da offrire: acque turchesi, natura incontaminata e spiagge tra le più belle dello Ionio. La maggior parte di queste è caratterizzata da comodi fondali di ghiaia, facile accesso in auto o moto e taverne o bar.
La bellissima isola di Lefkada è collegata alla terraferma da un ponte mobile
I colori di Lefkada
  • Da Lefkada – e in particolare dal porto di Nidri – potete imbarcarvi con la vostra auto per Cefalonia: in meno di due ore di navigazione arriverete a Fiskardo, splendido paesino situato sulla costa Nord. Cefalonia è la più grande delle isole Ionie ed una delle isole greche più belle e variegate: troverete lunghe spiagge sabbiose ma anche calette di sassi o ciottoli, passerete dai fitti boschi della zona del monte Enos a zone semi-desertiche – tipo quella di Lixouri – per arrivare a dolci paesaggi collinari nella zona più a Nord. Cefalonia è separata da Itaca da uno stretto braccio di mare largo appena 4 Km.
Da Igoumenitsa si può raggiungere facilmente Cefalonia
Io a Cefalonia
  • Sempre da Igoumenitsa si possono raggiungere le splendide isole di Paxos ed Antipaxos, piccoli gioielli raggiungibili solo via mare in circa due ore di navigazione!

Questi naturalmente sono solo degli esempi: Igoumenitsa è una finestra che si apre sulla Grecia e da qui potrete decidere di arrivare ovunque, anche a Salonicco o Atene, ammirando così gli splendidi paesaggi dell’interno!

Perché prenotare prima

Se lo sconto del 20% – che la Anek Lines riserva a chi prenota prima del 29/02/20 – non è una motivazione sufficiente, ricordatevi che più passa il tempo e più diminuisce la possibilità di trovare cabine disponibili, soprattutto per i periodi di alta stagione. Di questo ho purtroppo la certezza: due anni fa, infatti, mi ridussi a prenotare a Maggio inoltrato e non trovai cabine disponibili per il ritorno: questo non sarebbe stato un gran problema se non fosse che la mia bimba all’epoca aveva 5 anni ed avrei preferito farla dormire in un letto!

cabina da quattro posti sui traghetti della Anek Lines
Esempio di cabina da quattro posti letto

In alternativa alle cabine potete prenotare una comoda poltrona: io ci ho dormito e posso assicurare che sono comode, anche se naturalmente hanno diversi svantaggi rispetto alle cabine: nelle cabine avrete tutta la privacy che vi serve, il vostro bagno privato e tutti i comfort di una vera camera, nelle poltrone…se il vostro vicino russa non avrete scampo e lo dovrete sopportare tutta la notte!!

Dove alloggiare a Lefkada e Cefalonia

  • A Lefkada le strutture ricettive sono concentrate soprattutto lungo la costa Est, che è caratterizzata da un litorale dolce e pianeggiante, sul sito della Anek Lines trovate molte proposte di alloggio per tutti i gusti e per tutte le tasche:

CLICCA QUI PER VEDERE L’OFFERTA COMPLETA DI ALLOGGI A LEFKADA

  • A Cefalonia le strutture ricettive sono invece sparse per tutta l’isola, anche se personalmente vi consiglio di cercare il vostro alloggio nelle località centrali di Sami, Lassi, Svoronata o Lourdata, strategiche per andare alla scoperta di tutti i versanti dell’isola

CLICCA QUI PER VEDERE L’OFFERTA COMPLETA DI ALLOGGI A CEFALONIA

Io ancora non ho deciso dove andrò una volta arrivata ad Igoumenitsa, l’importante per me è aver prenotato il traghetto! Nelle prossime settimane deciderò se tornare a Cefalonia – che ho già visitato ma dove tornerei molto volentieri, data la sua bellezza – o se dirigermi verso altre destinazioni che ancora non ho visto.

Vi do appuntamento qui sul Blog tra due settimane con la prossima destinazione raggiungibile in traghetto dall’Italia, ovvero Patrasso!!!

Se volete confrontarvi con altri viaggiatori iscrivetevi al gruppo facebook collegato a questo Blog: https://www.facebook.com/groups/aciascunolapropriagreciailgruppo

17 commenti su “In Grecia in traghetto: Igoumenitsa

  1. Francesca

    È da un po’ che sogno di tornare in Grecia, chissà che il 2020 non sia l’anno giusto! Grazie per le utilissime info, non avevo mai considerato l’idea del traghetto 🙂

  2. Sono stata in Grecia 25 (!) anni fa e anche io avevo preso il traghetto da Bari a Igoumenitsa per poi visitare tutta la penisola Greca. Certo dalla foto delle cabine vedo che queste sono decisamente più belle e confortevoli ora!

  3. annapernice

    Io ci sono stata in traghetto quando avevo 20 anni, ora preferisco l’aereo

  4. Un on the road tra le isole greche è un sogno. Quest’anno sarà una delle nostre mete per il viaggio di nozze visto che è una tappa della crociera. 🙂

  5. Il mio primo viaggio in Grecia è cominciato proprio con un traghetto. E lo rifarei mille e mille volte. 🙂

  6. E’ tantissimo che manco dalla Grecia ma l’ultima volta l’ho fatta proprio in traghetto! Come dici tu le cabine sono davvero spaziose e non ci si accorge nemmeno di essere sulla nave!

  7. Io per evitare i prezzi altissimi, scelsi per il mio viaggio a Paros l’aereo fino ad Atene e poi il traghetto: mai più, ci siamo bruciati praticamente un giorno intero di vacanza e soprattutto al ritorno era sporco e sovraffollato! Partire direttamente dall’Italia in traghetto potrebbe essere una soluzione..

  8. Giovy Malfiori

    Io continuo a pensare intensamente a organizzare un viaggio in Grecia. Chissà che ci riesca proprio nel 2020.

  9. mi piacerebbe molto fare questa esperienza, abitiamo anche abbastanza vicini a Venezia per farci questa sorta di viaggio crociera

  10. Articolo interessante anche perché noi che siamo camperisti potremo sicuramente usare il traghetto come mezzo per raggiungere la Greci, di cui sinora conosciamo solo qualche isola raggiunta in aereo o con nave da crociera.

  11. ciao che bello il tuo blog! Noi vorremmo passare dei giorni in barca (a vela, a motore) ma i charter dall’Italia sono carissimi! Avresti qualche suggerimento?Grazie!

    • Ciao Rossella, grazie mille! Da dove partite? E avete già un’idea di dove vorreste poi imbarcarvi? E soprattutto, in che periodo? In genere i voli più economici sono quelli per Atene e Salonicco.

  12. Lucia Vettorazzo

    Ciao Daniela Grazie per l’articolo molto utile.
    Secondo te la Grecia è fattibile coi mezzi pubblici? Se sì quale zona potrebbe essere più servita?
    Grazie
    Lucia

    • Ciao Lucia, ci sono alcune isole che hanno un ottimo servizio autobus, tra queste sicuramente Naxos, Milos, Mykonos, Santorini, Skopelos, Aegina ed Agistri (che si raggiungono in un’ora dal Pireo in traghetto). Poi ci sono altre isole in cui puoi muoverti a piedi o in bici perché sono piccole, come Koufonissi, raggiungibile in traghetto dal Pireo o da Mykonos, Hydra ed Elafonissos. Se non vai ad Agosto ti consiglio Koufonissi (essendo piccola e molto bella si riempie in alta stagione)

  13. traveldiary19

    Ottimi consigli!!! Spesso ci si lamenta dei costi di viaggio, ma ci sono tanti modi per risparmiare senza privarci di andare dove vogliamo, basta avere la voglia di documentarsi e scoprire. Il tuo articolo va in questa direzione per una meta come la Grecia, negli ultimi anni richiestissima.

  14. Serena Oro

    Stupendo articolo!
    Molto chiaro e dettagliato..!
    Utile per chi..Non ha esperienza della Grecia .
    Grazie Daniela. 😊

    • Grazie a te Serena! In effetti questo articolo intende essere utile proprio a chi è alle prime armi e non sa bene da dove cominciare per prenotare le proprie vacanze 😊Felice che ti sia piaciuto, fra un paio di settimane uscirà la seconda parte, ovvero dove andare sbarcando a Patrasso!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: