L'angolo della Poesia

La modestia del filosofo greco Platone

LA MODESTIA DEL FILOSOFO GRECO PLATONE e di come tutti dovremmo imitarlo

Un giorno Platone, il più importante tra i filosofi Greci, si recò da Atene ad Olimpia per assistere ai famosi giochi. Sul cammino strinse amicizia con uomini sconosciuti, ma non fece alcun riferimento riguardante la filosofia.

E quindi, quando fu interrogato: “Chi sei, da dove vieni?” rispose semplicemente: “Sono Ateniese, il mio nome è Platone”.

Successivamente gli stessi uomini giunsero ad Atene e furono accolti con benevolenza da Platone.

Durante il banchetto chiesero al filosofo: “Oh signore, forse tu conosci Platone, il celebre allievo di Socrate? Mostralo a noi, infatti la sua fama è grande in Grecia e ovunque!”, Platone sorridendo leggermente disse: “Sono io in realtà quel Platone!”.

Gli stranieri si stupirono ed elogiarono fortemente la sua straordinaria modestia.

Un commento su “La modestia del filosofo greco Platone

  1. adoro Platone! Grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: