Elafonissos, Peloponneso – A ciascuno la propria Grecia

Lo scorso Settembre siamo stati ad Elafonissos ed ancora non ho scritto niente a riguardo.

Dove sei stata? Dove si trova ELAFONISSOS? No, non la spiaggia di Creta, l’isola! Si trova in fondo al Peloponneso – di fronte alla cittadina di Pounta, nella regione chiamata Laconia – è un’isoletta di circa venti kilometri quadrati.

CLICCA QUI PER LA CARTINA

Ecco il mare di Elafonissos: la spiaggia di Simos

received_10212571801202900
La spiaggia di Simos

Se state facendo un tour del Peloponneso, magari avete già visitato il Mani, Naupflio, Monemvasia, Epidauro ed ora magari avete voglia di rilassarvi su una bella spiaggia, vi basta una piccola deviazione e siete già arrivati!

Se invece volete andare direttamente ad Elafonissos sappiate che non è una meta raggiungibile in poche ore, l’ aeroporto più vicino è Kalamata, a circa 200 km, ma attualmente non ci sono voli diretti dall’Italia, è necessario uno scalo ad Atene.                In alternativa potete arrivare da Patrasso o da Atene in auto: in entrambi i casi si impiegano circa 5 ore. Dopo la città di Sparta l’autostrada finisce e si devono fare oltre 100 Km di strada normale…sembra di non arrivare mai!!

Alla fine però si arriva a Pounta, l’imbarcazione impiega dieci minuti a traghettare sull’isola, et voilà ci siamo!

L’attrazione principale dell’isola è senz’altro la meritatamente famosa Simos Beach, una lunghissima spiaggia di sabbia bianca finissima e mare trasparente, da un lato attrezzata in gran parte con ombrelloni e lettini ( 15€ in prima fila mi sembra, le file comunque erano solo 3), dall’altra più libera e selvaggia ed anche più ventosa.

326681c18877168-a-nw-pUna cosa molto importante: la popolazione è di circa 350 persone durante l’inverno, ma aumenta drammaticamente nei mesi estivi, nei mesi di Luglio ed Agosto il numero di visitatori raggiunge le 3.000 persone al giorno (che arrivano con circa 1.600 auto!).

I periodi migliori per visitarla sono Giugno e fino a metà Luglio o dopo il 20 di Agosto. Noi ci siamo stati i primi di Settembre e non l’abbiamo trovata affatto affollata, però ci hanno detto che la settimana successiva, quindi verso il 15 Settembre, tutte le attività avrebbero chiuso i battenti per la fine della stagione turistica: attenti quindi, se decidete di andare oltre la metà di Settembre accertatevi di trovare una struttura che vi possa ospitare 😉

Noi venivamo dalla vicina isola Kythira, che è molto “rustica” ed abbiamo trovato Elafonissos piuttosto commerciale, l’unico paesino, che è quello del porto, è pieno di negozi di souvenir, ristoranti tutti attaccati uno all’altro e che sono più cari della media greca e con menù decisamente turistici.

Non c’è altro ad Elafonissos, ce lo ha detto anche la figlia del ristoratore, testuali parole, qui si viene solo per il mare e per la spiaggia – bellissima – formata da due baie di acqua turchese separate da un piccolo istmo di sabbia e dune bianche. Vale la pena passarci qualche giorno, farsi cullare da queste acque meravigliose e rilassarsi nel dolce far niente!

Dimenticavo: molto probabilmente arriverete in auto: lasciatela parcheggiata e noleggiate delle biciclette o al massimo uno scooter per godervi meglio l’isola e per non intasarla con le troppe auto!

LEGGI ANCHE: Isole greche da girare a piedi o in bicicletta

6c879015b55b8a2-a-nw-p-1

Noi vi abbiamo trascorso solo due notti ed abbiamo optato per una soluzione comoda, ovvero l’HOTEL SIMOSMARE (CLICCA QUI) un hotel 4 stelle vicino alla spiaggia, però ci sono molte alternative economiche, compreso un bellissimo campeggio praticamente sulla spiaggia, il SIMOS CAMPING (CLICCA QUI) 

In alternativa potete scegliere questi bellissimi studios nel centro del paese:

IL VECCHIO FRANTOIO ELAFONISSOS (CLICCA QUI)

 

Per altri studios vi consiglio di cercare sul sito GTP.GR (CLICCA QUI)

 

LEGGI ANCHE:

5 isole greche (ed una penisola!) poco affollate ad Agosto

Alonissos, verde ed azzurra – A ciascuno la propria Grecia

Cefalonia l’isola dei contrasti – A ciascuno la propria Grecia

 

5 Comments

  1. Dani

    Che bella spiaggia. Leggendo il tuo blog c’è proprio l’imbarazzo della scelta, ogni isola è più bella dell’altra. Partirei subito!

    1. Daniela Mei

      tu sei davvero una ‘girellona’ 🙂 e un po’ mi sono stupita che tu non abbia mai visitato la Grecia, così vicina, così varia. Ma anch’io ero scettica, non ci volevo andare, ero sicura che non mi sarebbe piaciuta, poi l’inevitabile, ci sono andata e piano piano sono stata contagiata! Mi viene in mente che la cucina greca è naturalmente priva di glutine per lo più: spiedini di carne e verdure, zero pane, pesce fresco, ottimo yogurt da gustare con miele locale a colazione.
      Ciao, a presto

  2. Erica

    Solo nel vedere la foto di quell’acqua così cristallina mi hai già convinta! Se dovessimo scegliere la Grecia come meta per un viaggio in primavera o autunno, queste isole meno turistiche farebbero proprio al caso nostro!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.