Cefalonia l’isola dei contrasti – A ciascuno la propria Grecia

Cefalonia – la mia isola greca preferita e l’unica finora dove sono tornata – è la più grande delle isole greche dello Ionio, un luogo che stupisce per la sua bellezza e per i contrasti che la caratterizzano: troverete lunghe spiagge sabbiose ma anche calette di sassi o ciottoli, passerete dai fitti boschi della zona del monte Enos a zone semi-desertiche – tipo quella di Lixouri – per arrivare a dolci paesaggi collinari nella zona più a Nord; è separata da Itaca da uno stretto braccio di mare largo appena 4 Km.

antisamos
Spiaggia di Antisamos

Deve gran parte delle sua fama internazionale al film “Il mandolino del Capitano Corelli” girato in particolare nella cittadina di Sami – sulla costa orientale – e nella vicina, splendida, spiaggia di Antisamos ( Antisami). Non perdetevela…la fitta vegetazione arriva fino sulla spiaggia, il verde e l’azzurro insieme al bianco dei sassolini vi faranno innamorare! Per girare Cefalonia serve un’auto, l’isola è grande e non è raro imbattersi in salite impervie, poco fattibili con un motorino.

wp-image--756162419
Foki

Vediamo alcune tra le numerose spiagge partendo da Argostoli ed andando verso Sud, in senso antiorario:

  • Platis Gialos e Makris Gialos, belle spiagge sabbiose adatte anche a bimbi piccoli, vicine al paese di Lassi, a pochi Km a Sud di Argostoli, ottimo punto di partenza per girare l’isola
  • Lourdas ( Lourdata) spiaggia lunga più di 1 Km, tra le più vive di tutta Cefalonia, molto bella, si sabbia e sassolini: da qui parte un sentiero che – con fatica – vi porta al Monastero di Sission ( un pò in rovina in verità)
  • Kaminia Beach, la lunga spiaggia del paesino di Skala, nel Sud dell’isola, dove nidificano le tartarughe Caretta Caretta. Quella del paese di Skala è la spiaggia più lunga dell’isola, si estende per più di 5 chilometri, nel sud-est dell’isola. E ‘di sabbia dorata, e alla fine della spiaggia c’è una pineta- L’acqua è limpida e blu, ideale per nuotare. Il villaggio omonimo è una delle località turistiche più popolari con grandi alberghi e numerosi ristoranti e caffè.
  • Risalendo la parte Est incontriamo Poros, un paesino che mantiene il fascino della Grecia di un tempo, magico con deliziose taverne sul lungo mare, una lunga spiaggia di ciottoli dove ancora si trovano le tartarughe stanziali, negozietti di souvenir ed artigianato locale. Ci sono anche locali per i più giovani e cocktail bar per la sera.
  • Poi troviamo i paesi di Sami ed Agia Efimia, altri ottimi punti per soggiornare – soprattutto se si cerca tranquillità, poi la già citata spiaggia di Antisamos e una serie di calette sassose, tra cui la splendida Foki. A Foki gli ulivi arrivano fino in spiaggia, la pace regna assoluta, i colori sono abbaglianti, è un vero spettacolo della natura!
  • Troviamo poi Fitzcardo ( Fiskardo), il paese più a Nord dell’isola, la Portofino delle Ionie, coloratissimo, pieno di bar, ristoranti, negozi ed uno splendido porticciolo dove Yacht da sogno convivono con modeste barchette di pescatori.
Fiscardo
Fiskardo
  • Poco più a Sud c’è Assos, non trovo le parole per descrivere questa oasi di pace e bellezza, se cercate tranquillità, una piccola spiaggia di sassi ed un panorama indimeticabile, andateci, magari a Settembre.
  • Troviamo poi la Regina di Cefalonia: Myrtos, una delle spiagge più famose del mondo, solo vederla, arrivando dall’alto, vi riempirà il cuore e gli occhi. La sua fama è meritata, è bellissima, lunga, ampia, bianca, il mare è azzurro e trasparente, all’estremità della spiaggia c’è una grotta in cui si può nuotare…si può fare anche un doppio in parapendio a Myrtos!!
  • Infine, prima di tornare ad Argostoli, troviamo la penisola di Lixouri: ci sono spiagge di sabbia rossa molto belle, per esempio la famosa Xi, inoltre da segnalare la magnifica spiaggia di Petani, di sabbia e sassolini, una sorta di piccola Myrtos.
assos-mare
Assos

Alcune considerazioni:

  • le strade panoramiche offrono scorci indimenticabili, viste sul mare indescrivibili, ma…bisogna prestare attenzione, soprattutto quando si incrociano altre auto; comunque le strade sono tutte asfaltate.
  • Cefalonia è famosa per il suo vino, per il miele che vi viene prodotto, per la produzione di formaggi molli, oltre che per la sua cucina ( tipici di Cefalonia sono le kreatòpittes – una specie di torta di carne – lo skordalìa ( una sorta di purè) e le mandoles ( un dolce caramellato a base di mandorle)
  • Non perdetevi le Grotte di Melissani, vicino Sami, un lago sotterraneo da visitare nelle ore in cui il sole è alto in cielo, in questo modo potrete godere dello spettacolo dei raggi che illuminano l’interno della grotta!
  • Per la gioia dei freddolosi, a Cefalonia il mare è caldo! Ad Agosto può arrivare a 27 – 28 gradi e a Luglio e Settembre in media la temperatura del mare si attesta sui 25 gradi, pertanto, calda!

LEGGI ANCHE: Le 10 isole greche con il mare più caldo

  • Ad Agia Efimia, a causa della montagna alle sue spalle, il sole il pomeriggio scompare presto e già da metà pomeriggio la spiaggia ed il paese rimangono in ombra. Se decidete di soggiornare qui dedicate i pomeriggi a visitare altre spiagge!
  • Gli abitanti di Cefalonia sono famosi in Grecia per il loro carattere volubile! Quanto sia vero non lo so dato che sono tutti estremamente gentili, e piuttosto riservati 😊
  • Venendo via da Myrtos, sulla sinistra ( spalle a Myrtos) in cima alla strada, c’è il ristorante dove abbiamo mangiato meglio di tutta Cefalonia, proprietaria gentilissima e vento fresco per riprendersi dalla calura 🙂

kefalonia

Come arrivare: con volo diretto da Pisa Bologna Roma Milano e Venezia, oppure facendo scalo ad Atene con Olympic Airlines. In traghetto diretto da Brindisi ( Brindisi-Sami 12 ore circa). Esiste anche la possibilità di arrivare in traghetto partendo da Ancona, Venezia o Bari, facendo però scalo ad Igoumenitsa o Patrasso.

Consultate questi siti per hotel o studio/appartamenti

Non sono riuscita ad essere sintetica, ma meno di così non si poteva 😉

LEGGI ANCHE:

5 isole greche (ed una penisola!) poco affollate ad Agosto

 

LEGGI ANCHE:

Elafonissos, Peloponneso – A ciascuno la propria Grecia

Kythira, la sconosciuta – A ciascuno la propria Grecia

Koufonissi la star delle Piccole Cicladi – A ciascuno la propria Grecia

3 Comments

  1. Daniela Mei

    Oggettivamente la parte Centro – Nord dell’ isola è più bella paesaggisticamente, i colori sono più intensi e c’è tanto verde, spesso fino sulle spiagge!

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.